17
Ago

Metalli e lavorazioni: cosa tenere a mente quando si fanno delle scelte

Quando parliamo di carpenteria, i metalli sono ovviamente i materiali su cui si basa una percentuale molto importante delle lavorazioni che vengono effettuate. Questo perché i metalli offrono delle caratteristiche fisiche e chimiche che li rendono adatti a molteplici tipi di utilizzo e che consentono loro di affrontare processi di lavorazione impegnativi, ma soprattutto perché hanno una grande resistenza alle sollecitazioni, che li rende idonei ad essere utilizzati per la realizzazione di interventi strutturali.

Tuttavia, se la scelta di utilizzare un metallo è scontata in molti casi, non sempre lo è la scelta di quale metallo utilizzare. Dobbiamo sempre fare attenzione ad una serie di fattori diversi prima di prendere la nostra decisione.

Ecco qualche nota da tenere a mente quando dobbiamo decidere a quale materiale affidarci.

  1. Qual è il mio budget?

Questo è uno tra i primi fattori da considerare quando ci apprestiamo a scegliere dei metalli per una particolare lavorazione. Per esempio, sia il ferro che l’acciaio inox offrono ottime caratteristiche di resistenza e sono facilmente lavorabili, ma il loro prezzo è decisamente diverso.

Se invece il prezzo per te non è un problema, potresti anche pensare a scegliere l’alluminio: è un metallo più costoso, quindi il tuo budget totale deve essere sensibilmente più alto.

  1. A quali sollecitazioni dovrà essere sottoposto il manufatto che voglio realizzare?

Sebbene il budget sia essenziale per arrivare al completamento del tuo progetto, ovviamente non si può scegliere un metallo solo perché costa meno di un altro! Un’altra cosa fondamentale a cui devi fare attenzione è la durabilità che richiedi al tuo manufatto: se prevedi di realizzare qualcosa che debba durare nel tempo e magari anche essere riutilizzato, è opportuno valutare con attenzione le condizioni in cui dovrà operare.

Il tuo manufatto sarà impiegato all’aperto in una zona particolarmente umida e dovrà resistere alle intemperie? Allora il ferro potrebbe non essere la scelta ideale, a meno che tu non decida di trattarloadeguatamente per evitare la formazione di ruggine.

Ti trovi in una zona di mare? Non solo i manufatti che devono stare in acqua ma anche quelli che semplicemente si collocano in un’area in cui si sente il salmastro devono garantirti un’eccellente resistenza alla corrosione. Ecco che l’alluminio si potrebbe rivelare una scelta opportuna.

  1. Il mio progetto prevede diverse componenti di metalli che devono essere saldate?

Sicuramente questo potrebbe avere un impatto sulla sua resistenza, e quindi è importante innanzitutto pensare al tipo di saldatura che devo realizzare: omogenea, cioè tra due pezzi dello stesso materiale, o eterogenea, cioè tra materiali diversi? In questo secondo caso la situazione si complica, perché dobbiamo tenere in considerazione le caratteristiche di entrambi! Spesso però la saldatura è una lavorazione imprescindibile, soprattutto se dobbiamo realizzare progetti di dimensioni molto grandi.

Abbiamo parlato in questo articolo di come evitare disastri quando dobbiamo saldare l’acciaio. E se per esempio volessimo saldare l’alluminio, perché dobbiamo realizzare un manufatto resistente alla corrosione? È un materiale che tende a formare un leggerissimo strato di ossido che si fonde a una temperatura molto più alta del metallo: prima di saldare l’alluminio è quindi fondamentale pulirlo per non rovinare la nostra lavorazione.

  1. Ho delle esigenze particolari riguardo all’estetica del mio progetto?

Parlando di estetica, è facile pensare a delle lamiere elegantemente piegate per creare manufatti senza giunti. Bellissime da vedere, richiedono però una cura particolare: l’alluminio è un metallo ideale per questo tipo di lavorazione, ma cosa succede se lo vogliamo verniciare? Ovviamente c’è il rischio che la vernice si crepi lungo la superficie della piega, compromettendo la bellezza del risultato.

Ci sono però anche alcuni difetti estetici generati dalle lavorazioni che non vengono sempre considerati tali e che alcuni clienti richiedono espressamente di avere: per esempio, la smerigliatura del ferro è un effetto che in certi progetti viene considerato bello da vedere. L’importante è comunque assicurarsi sempre che la nostra lavorazione sia resistente oltre che gradevole da vedere!

Ogni lavorazione richiede una conoscenza approfondita del materiale che vogliamo usare, perché ogni scelta che facciamo comporta l’esigenza di prendere tutta una serie di altre decisioni, che si susseguono a catena.


Ecco perché è importante affidarsi a un esperto sin dalle prime fasi del progetto! Officine Barnobi ha ideato proprio per questo un servizio di co-progettazione che unisce consulenza, assistenza e realizzazione di prodotti a regola d’arte, tutto incluso nel prezzo: per non farti avere brutte sorprese e consentirti di scegliere la soluzione migliore.

Scopri di più qui

 

Michela Barnobi – Socio amministratore Officine Barnobi